L’obiettivo è quello di dotare l’isola di servizi di connettività che possano sostenere la richiesta di trasmissione dati in continua crescita. Richiesta proveniente per lo più dal settore commerciale e da quello dell’educazione.

Il progetto comporterà un investimento di 14 milioni di Euro, e si prevede che la prima fase termini entro il primo trimestre del 2015, dando ampia copertura a diversi municipi, tra cui Vila, Santa Eulària des Riu, Sant Josep de sa Talaia e Sant Antoni de Portmany. A seguire si concluderà l’installazione fino a raggiungere le 69.900 unità abitative di Ibiza.

Vicent Roig, ha ricordato anche che prossimamente si terrà il Convegno Ibiza ISla Digital, cui parteciperanno (oltre al Consell Insular), la UIB (Universtà delle Baleari) ed il Collegio di Ingegneri, Periti e Tecnci delle Telecomunicazioni. Scopo del Convegno è quello di rendere Ibiza destinazione di riferimento mondiale in materia di sviluppo ed utilizzo di servizi TIC, oltre a proporla come destinazione di turismo digitale.