Cosa fare ad Ibiza in primavera

Stai pensando a un piccolo viaggio? Magari per le vacanze di Pasqua oppure per approfittare dei tanti “ponti” di questa primavera? Allora Ibiza è l’isola che fa per te. La più scatenata delle isole Baleari, infatti, è una meta ideale da godersi non soltanto nel periodo estivo ma anche fuori dai soliti periodi di villeggiatura. Il clima mite di questo periodo consente di fare numerose attività all’aperto, al di là delle classiche serate in discoteca amate soprattutto dai vacanzieri di agosto. Oltre che per i giovani, infatti, Ibiza è una destinazione adattissima anche a famiglie e alle coppie, forte della varietà di cose da vedere e da fare, oltre ovviamente ad un mare bellissimo.

Intrisa di tradizione cattoliche, la “Isla blanca” durante il periodo pasquale ospita nei vari paesini e soprattutto a Eivissa, la capitale, varie processioni che interessano tutto il periodo. Durante la Settimana Santa, infatti, sono davvero numerose le feste religiose a cui poter partecipare e scoprire anche il folklore locale. Come quella di Saint Miquel, effettuata in una cornice molto caratteristica della Chiesa Fortezza che domina tutto il paesaggio circostante. Il Venerdì santo è possibile partecipare alla sfilata delle figure incappucciate che dalla Cattedrale di Santa Maria de Les Neus attraversano le vie di Dalt Villa, facendo rimbombare il suono dei tamburi in maniera sommessa e lugubre. La domenica di Pasqua è la giornata dedicata agli incontri, quando le immagini di Cristo e della Madonna vengono riunite per mano dei fedeli.

Per chi, invece, è in cerca di avventura e di tanto sport, Ibiza in questo periodo è un piccolo tesoro pieno di opportunità. Dal kayak allo snorkeling, dal trekking a percorsi pensati apposta per i ciclisti: ci sarà solo l’imbarazzo della scelta. Imperdibile la città vecchia di Dalt Vila, ovvero l’acropoli del capoluogo Ibiza. Dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco è un piacere scoprirla camminando di stradina in stradina, percorrendo le cinta murarie rinascimentali con i suoi sette baluardi. Sempre viva e vivace, dalle 11 del mattino a notte inoltrata, la città antica è il posto giusto per fare shopping e divertirsi. Se amate il mare, invece, da fare in kayak è la costa occidentale. A Cala d’Hort, con due ore di escursione, si arriva verso l’isolotto di Es Vedrà, riserva naturale, e immagine simbolo di Ibiza.

Quindi, sempre pagaiando, ecco Sa Pedrera, la mitica Atlantis, luogo di culto per gli hippie di ieri e di oggi. Un culto che potrete ritrovare anche nei tanti mercatini etnici dell’isola. Tra quelli storici c’è Punta Arabì di Es Canar, a nord-est di Ibiza. Aperto per la prima volta nel 1973, si tiene ogni mercoledì da oltre 40 anni dalle 10.00 alle 18.00. Per tutto il giorno riunisce quasi 500 espositori che offrono abbigliamento, bijoux e prodotti artigianali a prezzi modici. Insomma oltre il mare e la movida a Ibiza c’è davvero molto di più.

TROVA QUI I MIGLIORI LAST MINUTE: LAST MINUTE IBIZA